News - Ecohimal

Vai ai contenuti

Menu principale:

Progetti principali e in corso > Casa Anziani
 

Notizie ottobre 2017


Il nostro rappresentante Chodup Tchiring Lama ha compiuto l’annuale visita alla struttura nel corso del mese di ottobre.
La casa occupa attualmente in internato 24 ospiti seguiti da 6 persone. Vi sono pure 6 anziani che usufruiscono dei servizi della casa pur rimanendo ancora al loro domicilio. Come già vi avevamo informati, col passare degli anni le persone con maggiori necessità di assistenza aumentano. Quattro ospiti, di cui uno in gravi condizioni, lasciano per poche ore il loro letto e necessitano un aiuto costante da parte del personale. Altri 3 riescono ancora ad avere una buona autonomia grazie alle sedie a rotelle che abbiamo procurato negli ultimi anni. L’assistenza medica è garantita settimanalmente da un medico tibetano (medicina tradizionale) e una volta al mese c’è pure la visita di un medico indiano.  
Il nuovo giovane direttore è riuscito a sostituire egregiamente il monaco che aveva fin dall’inizio e per quasi 20 anni seguito la casa.
E’ grazie al suo impegno che si riesce a contenere i costi per il vitto e le spese di gestione. I costi per alimenti e energia sono in continuo aumento. La produzione in proprio di frutta e ortaggi è praticamente nulla in quanto il problema delle scimmie che distruggono frutteto e orto non è stato risolto anzi è peggiorato.
La nostra stalla ospita mucche e vitelli per un totale di 12 capi accudite dal loro guardiano indiano. Grazie a questi animali siamo autosufficienti per le necessita di latte e utilizziamo il loro sterco per produrre biogas. Ma anche qui il problema scimmie si fa sentire. Le tegole del tetto della stalla sono continuamente rotte dal loro passaggio. Si dovrà sostituire il tetto coprendolo con lamiere e eventualmente alzare anche i muri della struttura per meglio arieggiare la stalla.
Anche se molto simpatiche le invadenti scimmie hanno pure danneggiato l’impianto solare per la produzione di acqua calda. Dopo la riparazione si provvederà a istallare una recinzione di protezione.
I rapporti con la comunità locale sono sempre ottimi ed il gruppo di sostegno della casa è molto attivo.
Per l’immediato futuro oltre all’aiuto per il mantenimento e il sostegno per i vari lavori di manutenzione si dovrà sostituire il piccolo impianto di depurazione dell’acqua e fornire ancora alcune sedie a rotelle, deambulatori e letti. Ancora grazie per il vostro aiuto.


 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu